Follow by Email

mercoledì 29 agosto 2012

OC SHADES

Un giorno mentre curiosavo in rete ho trovato l'immagine di questa modella di colore e me ne sono innamorata: bella lei, bello il "turbante" in testa, gli abbinamenti di colori, materiali e stupendi gli occhiali.....
Dopo qualche mese, grazie alla mia memoria fotografica ed alla mia caratteristica da "segugio trova tutto da web" ho intercettato gli stessi occhiali su una fashion blogger spagnola e grazie a lei sono potuta risalire al loro marchio: oc shades.
Oc Shades è una società Americana che vende on-line i propri occhiali sempre al passo con le tendenze a prezzi molto molto convenienti. Fino ad ora ho potuto constatare l'affidabilità del sito, unica pecca la lentezza della spedizione, arrivano sempre dopo i tempi scritti, ma poco importa, l'importante è che arrivino!!!!
Prediligendo gli occhiali over sized ho scelto ad inizio estate, lo stesso della modella ma grigio, causa fine color tartaruga, e qualche giorno fà ho ricevuto finalmente i meravigliosi walker large circle neri, anche qui la scelta del colore è stata condizionata dall'esaurimento scorte del color fumè, ma non potete capire la mia soddisfazione nel possederli, sono proprio quelli che volevo!!!!!Vi piacciono?

ECO E NON....

E' iniziata a piccole dosi la scorsa stagione e continuerà in questa diffondendosi sempre più la tendenza delle pellicce. 
Ebbene si nelle collezioni fall/winter 2012-2013 le troverete in tutte le versioni, corte , lunghe, modello Chanel, smanicate, a mezza manica, sfumate, a pelo lungo, corto, colorate, ecologiche, vere.....ce ne saranno per tutti i gusti!!!
Io già nella scorsa stagione ho introdotto nel mio guardaroba un bellissimo smanicato lungo, grigio ed a pelo lungo di pelliccia finta prodotto da una ditta italiana di pellicce che con il marchio Touffes de polis da creato una linea ecologica fatta a regola d'arte. (foto a destra)
Quest'anno mi piacerebbe poterne avere una colorata con le sfumature verdi (foto a sinistra), che già ho individuato, il mio unico dubbio è: prenderla di vera pelliccia è peccato?io non sono un animalista ma comunque il dubbio viene se si pensa alle povere creature uccise per creare un indumento, ma d'altra parte non l'abbiamo uccisa noi ed il danno è già stato fatto......voi cosa ne pensate di questo argomento?





venerdì 24 agosto 2012

MIROSLAVA DUMA MIKHEEVA















Nel mondo della moda molti classificano Olivia Palermo come "la ragazza dall'armadio perfetto" ma per me, al primo posto di questa classifica c'è lei: Miroslava Duma Mikheeva.
Non è una blogger e nemmeno una "diva" cinematografica ma una fashion editor, dell'edizione russa della  rivista di moda Harper's Bazaar, che in poco tempo grazie ai suoi meravigliosi look è diventata una delle più seguite fashion icon del mondo grazie anche agli scatti fotografici di  Scott Schuman, il geniale autore di The Sartorialist.
Ventisettenne, nativa della Federazione Russa, figlia di un senatore russo, sposata con un magnate del suo paese con cui nell'ottobre del 2010 ha avuto un figlio. Ricca, bella, giovane e professionalmente affermata rappresenta ciò che molte donne vorrebbero essere.
Alcuni dei suoi designer preferiti sono Miu Miu, Gucci, Prada, Dior ed Hermès per la sua borsa Birkin. 
Non posso nascondere la mia passione per questa ragazza dal viso d'angelo, con l'aspetto da "brava ragazza" ed uno stile raffinato, eclettico e sempre perfetto.
Ed a voi Mira piace?











giovedì 23 agosto 2012

I NOSTRI BUONI PROPOSITI!!

Come tutti gli anni quando si rientra dalle vacanze si hanno tanti buoni propositi : dieta, sport, smettere di fumare, iniziare qualche nuova attivita' e...così via!!!
Io sono rientrata a lavoro lunedì con poche ore di sonno ed una giornata piena, tante cose da fare e l'inizio del rinvio di tutti i miei buoni propositi....non si può pretendere di riniziare tutto assieme, già passare dalle ferie al lavoro è un grosso impegno e quindi, bisogna farlo gradualmente!!!!!
E poi ci sono ancora cene da fare, amici da rivedere e week-end al mare o in montagna da passare perchè le belle giornate ed il clima ancora ci permettono di farlo godendosi questi luoghi ancor meno affollati......
Ed allora riniziamo gradualmente la remise en forme cercando di prediligere gli alimenti sani ed evitando fritti, dolci, grassi, alcool e cercando di non pretendere troppo dal nostro corpo con attività fisica esasperata ma moderata e costante.
Io ho deciso di non essere troppo severa con me stessa, per ora, e di rientrare gradualmente nella mia sana routine per poi passare, dopo aver ritrovato il giusto equilibrio, a tutte le nuove iniziative ed attività da iniziare cercandomi di godere fino all'ultimo questa estate e questo caldo!!!
Quest'anno ci saranno tante novità di cui, presto, vi renderò partecipi e tante nuove cose da fare e nuovi percorsi e sfide da iniziare...un in bocca al lupo a me!!!
Ed invece per voi, cosa "bolle in pentola"?

lunedì 6 agosto 2012

SANTO STEFANO DI SESSANIO

A 1250 m dal livello del mare sulle montagne Abruzzesi, nel parco nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga in provincia de L'Aquila, si trova Santo Stefano di Sessanio. Un borgo medievale dove il tempo si è fermato.
Dove un imprenditore italo-svedese Daniele Kihlgren ha deciso di aprire un albergo diffuso (Sextantio) conservando l'identità del borgo storico e del paesaggio con un positivo modello di sviluppo.
La reception dell'albergo è dentro una porcilaia, nelle camere non è stata alterata la cubatura originaria e sono stati usati solo materiali di recupero secolare autoctono ed i mobili sono quelli originali del territorio recuperati nelle discariche o da antiquari romani.

Nella struttura, diffusa per il paese, fanno parte anche le botteghe artigiane, la tisaneria, un ristorante ed un localino dove stuzzicare o fare l'aperitivo sempre rispecchiando la cucina domestica, i piatti poveri della tradizione e seguendo il calendario agricolo o religioso lasciando la gestione alla gente del posto.
Uno dei borghi più belli d'Italia dove le strade sono profumate, dove sembra di tornare indietro nel tempo, dove i muri all'interno delle case sono neri, dove i letti sono ancora con le tavole di legno, le coperte fatte a mano, dove c'è poca luce e le candele sono ancora di moda. Un paradiso unico nel suo stile dove la cultura e la tutela del patrimonio storico minore hanno prevalso sulla politica, sulle gettate di cemento e dove sembra di vivere in un film medievale.
Speriamo che con il tempo possano arrivare tanti Daniele Kihlgren per la salvaguardia delle nostre tradizioni, paesaggi e culture Italiane.